Home » Proctologia e Gastroenterologia chirurgica » Dolore anale: cos’è e cosa fare

Dolore anale: cos’è e cosa fare

dolore anale, ragade

Cos’è il dolore anale?

Il dolore anale – ossia il dolore localizzato a livello dell’ano e nella regione perianale – è uno dei più comuni motivi di richiesta di visita proctologica. Sebbene nella maggioranza dei casi le cause del dolore siano di natura benigna, esso può essere debilitante, a causa della ricca innervazione sensitiva della regione ano-perianale. Molte delle patologie che causano dolore all’ano possono anche essere causa di sanguinamento, più spesso allarmante che grave. È raro che il dolore anale sia spia di una condizione patologica più seria, come il cancro.

Dolore all’ano: cosa fare?

dolore anale, ragade, trombosi emorroidaria, fistola analeIl ricorso al chirurgo proctologo dev’essere urgente quando, insieme al dolore anale, si notano:

  • una ematochezie, ossia un sanguinamento che si manifesta principalmente con la presenza di macchie di sangue sulla carta igienica, o una rettorragia importante o che non si arresta, in particolare se accompagnata da sensazione di stordimento, vertigini o debolezza;
  • una progressione della sintomatologia: ossia, un dolore all’ano che peggiora, si estende alle zone circostanti ed è accompagnato da febbre, brividi e/o perdite purulente.

Dolore anale: quando programmare la visita proctologica?

È opportuno rivolgersi a uno specialista proctologo quando il dolore all’ano persiste da più di qualche giorno. Quando un’emorroide esterna si sviluppa rapidamente o inizia a dolere, può significare che un trombo si è sviluppato al suo interno. La rimozione del trombo nelle prime 48 ore può far risolvere la sintomatologia dolorosa. I trombi emorroidari, sebbene dolorosi, non possono essere mai all’origine di complicazioni a distanza (come l’embolia dolore anale, trombo emorroidario, trombosi emorroidariapolmonare o cerebrale) al contrario di quel che avviene per i trombi che si formano in altre vene del corpo.

Una delle cause principali di dolore all’ano e’ la ragade anale; se diagnosticata in tempo e nella maniera corretta (alla visita proctologica deve sempre essere associata una manometria anale), e’ possibile trattarla medicalmente o mediante iniezioni di tossina botulinica, evitando cosi’ l’intervento chirurgico.

È bene inoltre programmare sempre una visita proctologica quando si nota sanguinamento rettale, specie quando si hanno più di 40 anni, per scartare la presenza di condizioni meno frequenti ma gravi come il cancro del colon, che a volte possono associarsi al dolore anale.

 

Dolore all’ano: per saperne di più

  • Anal pain – Documento per i pazienti del NHS (National Health System, il Sistema Sanitario pubblico della Gran Bretagna). In inglese.
  • Anal pain – Dalla Mayo Clinic una chiara e puntuale revisione delle cause e del trattamento del dolore all’ano. In inglese.
  • Dallo staff specialistico di  Cuccomarino, MD, la nostra brochure sul dolore anale

 

Contattaci

 

Dr. Salvatore Cuccomarino
Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Generale - Coloproctologia, Chirurgia laparoscopica, Chirurgia delle ernie e della parete addominale, Chirurgia mininvasiva della diastasi dei retti
Visite: A Chivasso, il martedi' dalle 16:00 alle 19:00 A Torino, il giovedi' dalle 16:00 alle 19:30 Per prenotazioni: http://cuccomarinomd.com/prenota
via Amerigo Vespucci 61
Torino,TO
10100
IT
Telefono 0110438161 (segreteria telefonica, lasciare un messaggio)